Home

LA DIETA CAYCE: SIA IL CIBO LA VOSTRA MEDICINA di www.simonegabbay.com (prima parte)

www.simonegabbay.com

 

Cibi Produttori di Alcali

Frutta e verdura fresca costituiscono il punto di forza della dieta di Cayce, dato che esse forniscono vitamine e minerali in abbondanza e producono una reazione alcalina nel corpo, mentre carni, cereali e cibi ricchi di amidi e proteine nonché lo zucchero raffinato producono acidi. I readings enfatizzarono l’importanza di mantenere l’80 per cento della dieta alcalina per assicurare uno stato di salute ottimale, e di incrementare l’immunità del corpo ai raffreddori e alle infezioni.

Aderire a queste indicazioni può costituire una sfida non di poco conto nella vita odierna dominata dal fast food, particolarmente perché certe combinazioni di cibi, nonché i metodi moderni di raccolta, immagazzinamento e lavorazione, possono causare un aumento significativo dei livelli di acidità nei cibi che normalmente avrebbero una reazione alcalina. Per ridurre al minimo il consumo di cibi i cui valori nutritivi sono alterati e parzialmente distrutti da tali trattamenti faremmo bene a considerare le raccomandazioni supplementari fatte da Cayce:

• Fate almeno un pasto al giorno (preferibilmente a pranzo) che consista per intero di verdure fresche e crude, inclusa la varietà verde a foglie.

• Quando cucinate le verdure evitate la perdita nutritiva cuocendole a vapore o cuocendole nella carta Patapar, una pergamena vegetale.

• Scegliete i cibi coltivati sul luogo dove abitate e le verdure di stagione ogni volta che è possibile.

Cereali, Legumi e Noci

La popolarità crescente dei prodotti integrali negli ultimi anni testimonia della maggiore coscienza di salute fra i consumatori. Spesso Edgar Cayce suggerì di incorporare nella dieta i cereali integrali, o in forma di pane integrale o come cereali bolliti per colazione. I cereali integrali hanno un alto contenuto di fibre e costituiscono una fonte eccellente di molti minerali essenziali e di oligominerali, nonché di vitamine del complesso B.

I readings enfatizzarono però che i cereali non dovrebbero mai essere combinati nello stesso pasto con agrumi o con i loro succhi, benché questi venissero altamente raccomandati in altri momenti come cibi per la colazione. L’eccezione fu il pane integrale che venne considerato compatibile con il succo di agrumi.

Legumi come piselli, fagioli e lenticchie secchi sono ricchi di vitamina B e di diversi minerali e, particolarmente quando combinati con un cereale integrale per completare la gamma intera di aminoacidi essenziali, sono una buona fonte di proteine a cui spesso i vegetariani si affidano. Mentre Cayce raccomandò i legumi per il loro alto valore nutrizionale, egli enfatizzò anche che ogni verdura col guscio dovrebbe sempre essere equilibrato con almeno una verdura a foglie (e meno ricca di amido).

Noci, specialmente le mandorle, vennero spesso prescritte per le loro qualità rafforzanti. I readings suggerirono persino che il consumo giornaliero di qualche mandorla avrebbe procurato una protezione anticarcinogenica. Le mandorle hanno un alto contenuto di fibre e contengono diversi minerali, composti amminici e vitamine importanti, specialmente del gruppo B e E.

Proteine Animali, Grassi ed Oli

Pesce, pollame e agnello sono le carni indicate con maggiore frequenza nella guida Cayce ai cibi, di solito per completare un pasto serale di verdure bollite o preparate al vapore. La carne e il pesce non dovrebbero mai essere fritti, bensì piuttosto arrostiti, cotti al forno o preparati alla griglia o allo spiedo. Non venne raccomandata la carne rossa, sebbene si considerò che piccole quantità di succo estratto dal manzo abbiano valore medico e proprietà rinforzanti. Il maiale fu fortemente sconsigliato, con l’eccezione di un po’ di pancetta fritta da consumare occasionalmente a colazione.

Le uova, di preferenza à la coque, venivano a volte consigliate per la prima colazione. In molti casi Cayce preferì che venisse ingerito il tuorlo soltanto, dato che la parte bianca dell’uovo avrebbe inutilmente sottoposto a tensione il sistema digerente. Il tuorlo d’uovo contiene sostanze nutritive preziose, comprese le vitamine A, B e D, fosforo e ferro nonché la lecitina che aiuta ad equilibrare i livelli di colesterolo.

Quando vennero menzionati i prodotti del latte Cayce di solito preferì il latte crudo, il latte acido o lo yogurt. Oggigiorno è difficile ottenere il latte crudo, e la maggior parte delle persone trova lo yogurt, la cui proteina e il cui grasso di latte vengono predigeriti, più facile da tollerare. I formaggi, preferibilmente del tipo morbido, devono essere mangiati con moderazione, ma non combinati con quantità di amidi o altre proteine.

Il burro non salato venne approvato in piccole quantità, spalmato sul toast integrale o per condire le verdure bollite. Degli scienziati di Harvard hanno confermato recentemente ciò che i nutrizionisti olistici hanno sostenuto da molto tempo: il burro naturale è preferibile alla margarina o al grasso vegetale, le cui molecole grasse vengono indurite artificialmente dall’idrogenazione la quale produce la formazione di acidi trans-grassi nocivi.

L’olio d’oliva, che è in gran parte mono-insaturo e chimicamente molto stabile, è stato spesso raccomandato come condimento per l’insalata. L’ingestione regolare di gelatina, incorporata nei condimenti di insalate o dissolta in acqua come bevanda, è stata raccomandata per aiutare l’assimilazione di sostanze nutritive dai cibi.

Condimenti e Dolcificanti

Cayce preferì far usare i condimenti con parsimonia, principalmente sotto forma di sale marino o alghe marine; e il pepe di Caienna piuttosto che il pepe nero. Per evitare perdite nutritive i condimenti dovrebbero essere aggiunti dopo la cottura.

Spesso si scelse il miele crudo, non pastorizzato come dolcificante, che viene considerato cibo curativo da molti esperti nutrizionisti. Lo zucchero di barbabietola e lo zucchero di canna in moderazione vennero considerati alternative accettabili. Venne sconsigliato combinare i dolci con gli amidi.

 


 

Google Analytics Alternative