Home

IL RUOLO DEL CRISTO NEL PROCESSO di ASCENSIONE

In tutta la letteratura che leggiamo sui giornali e riviste e sulla rete ,troviamo una grande quantità di informazioni sul cambiamento planetario in atto. Anche la televisione ci inonda di immagini catastrofiche sull’anno 2012,come se veramente dovesse accadere la fine del mondo. In verità ciò che sta per accadere è il cambiamento di un modello di vita che verrà sostituito da un altro modello in cui finalmente la società potrà raggiungere quella giustizia sociale che oggi non esiste sulla Terra. Questo processo si chiama Ascensione e colui che coordina il cambiamento è il Cristo cosmico, di cui nessuno parla. Non è facile conoscere il Cristo, anche se vive nelle nostre coscienze, poiché lo si ritiene patrimonio della religione, mentre in verità Egli rappresenta la guida di tutta l’umanità e non solo di una confessione religiosa, che, per sua natura, ha una visione ristretta della vita e della spiritualità. Per questo vedremo crollare tutti i paradigmi che oggi reggono l’attuale società, incluso religioni,poteri economico e politico,mediatico.

La Terra fino all’anno 1985 aveva una sua propria frequenza vibrazionale, che era misurabile in 7,8 hertz al secondo. In quell’anno accadde un fenomeno di portata universale, non riscontrabile agli occhi degli strumenti in dotazione della Scienza : la convergenza armonica. Questo fece si che la vibrazione della Terra, del sistema solare e della galassia alzassero la propria frequenza. Questo comportò l’accentuarsi dei conflitti tra il vecchio mondo e quello che stava per nascere, generando un incremento nell’essere umano di disturbi e malattie, soprattutto a livello psichico. Attacchi di panico e depressione furono i primi sintomi venuti a manifestarsi, seguiti da un aumento di allergie, tumori e disturbi psicosomatici. La psichiatria, non conoscendo il processo di cambiamento, non è riuscita a trovare una spiegazione logica ma ha attribuito i fenomeni ad una mutazione biologica in atto, senza capirne le ragioni. Ciò in parte è vero, poiché sta mutando quello che i biologi chiamano “ DNA spazzatura “, che teoricamente non dovrebbe avere nessuna utilità, mentre in realtà possiede tutti i codici per una nuova ristrutturazione dell’essere umano.

L’attuale frequenza della Terra si aggira attorno ai 12 hertz al secondo e presto toccherà i 13 hertz, nel momento in cui avverrà il Punto Zero, cioè il cambiamento. Questo non vuol dire che improvvisamente scomparirà la vecchia realtà e che di colpo ne vedremo una nuova, più bella ma che il cambiamento sarà divenuto irreversibile e chi si opporrà ad esso non potrà più vivere in questa dimensione. Sarà avvenuto il passaggio dalla terza alla quinta dimensione, mentre la quarta sarà solo transitoria. Già nel 2016 potranno sorgere i primi accenni del nuovo modello, che si chiamerà modello ad otto, secondo una struttura evolutiva a spirale, o modello a fiore della vita. Crollerà il modello a piramide, basato sui poteri delle gerarchie, siano esse religiose, politiche ed economiche .Le attuali classi dominanti ,secondo principi egoistici di sfruttamento, scompariranno per essere sostituite da individui illuminati che agiranno solo nella prospettiva del bene comune. Ciò che avverrà sarà una ridistribuzione della ricchezza, per buona pace di coloro che oggi detengono la quasi totalità del beni, accumulati con la manipolazione e l’inganno, a discapito delle classi meno abbienti. I Principi che reggeranno la nuova umanità saranno quelli della compassione,solidarietà,condivisione,uguaglianza e fratellanza. I valori umani saranno ripristinati ed il regno di Dio sarà realizzato sulla Terra. La verità, cioè l’espressione della nostra natura divina in un corpo umano, sarà resa manifesta. L’amore sarà la sorgente da cui scaturiranno tutte le iniziative, nel rispetto del potere creativo che l’uomo possiede. La Pace regnerà sulla Terra. La rettitudine sarà il comportamento abituale, poiché gli uomini la riconosceranno, senza eccessivo bisogno di ricorrere a leggi sociali, se non per casi eccezionali. La non violenza sarà la condizione abituale di vita, poiché saranno bandite le guerre e persino gli animali non saranno più sacrificati per la nostra alimentazione. Questo programma di ordine spirituale avrà la sua piena realizzazione a partire dall’anno 2050. L’umanità nella sua globalità farà parte di una fratellanza più ampia a carattere galattico, poiché incontrerà altre specie di esseri viventi con cui condividerà l’amore per la verità e per Dio. Le parole pronunciate da Gesù 2000 anni fa giungeranno a compimento.

Cerchiamo ora di focalizzare la nostra attenzione sul ruolo del Cristo nel processo dell’ascensione. Il Cristo è il Logos, il principio creatore che è presente in noi come co-creatori dell’universo. Esso è il pensiero, il Verbo, il suono che ha dato origine alla creazione, l’Om degli orientali. Il suono o vibrazione si suddivide in 22 archetipi che rappresentano i principi della creazione e le lettere dell’alfabeto. Quando gli archetipi si assemblano formano le idee o concetti che si manifestano attraverso la parola. Se espressi in forma geometrica formano i solidi di cui possiamo vederne una sintesi nel cubo di Metatron, l’arcangelo principe della Kabalah. Il 9 di Settembre dell’anno in corso è stato attivato il cristallo verde a dodici lati, posto sotto terra nell’Arkansas- Stati Uniti. Questo ha comportato l’attivazione della coscienza cristica , detta anche coscienza del Santo Graal, che servirà a portare la Compassione tra gli uomini. L’uomo consapevole diventa sempre più capace di essere lui stesso padrone ed interprete della propria creazione,poiché conosce le leggi del pensiero che tutto crea. Quell ‘uomo detiene il segreto del Cristo interiore. Noi siamo ciò che pensiamo e se diventiamo capaci do orientare il pensiero attraverso una fantasia morale, diventiamo padroni della nostra esistenza. Tutto è regolato dalla legge di attrazione, per cui noi attiriamo esattamente ciò di cui abbiamo bisogno per imparare a comprendere il senso della libertà. Se per noi esiste il paradigma della malattia, quella sarà la risposta che riceveremo. Se siamo capaci di credere nell’abbondanza sotto qualsiasi forma desideriamo, saremo circondati dall’abbondanza. Se non vogliamo esprimere desideri, assaporeremo il gusto del Dio vuoto, come era e come sarà alla fine dei tempi. Noi siamo una espressione di Dio che manifesta se stessa attraverso i propri desideri, siano essi coscienti o meno. Tutto vive nella legge di causa ed effetto, per cui ciò che manifestiamo ci ritorna indietro per farci acquisire la consapevolezza che noi siamo angeli in forma umana.

L’universo è formato da sette superuniversi. Il nostro superuniverso si chiama Orvaton e comprende centomila universi. Il nostro universo si chiama Nebadon( Queste sono terminologie angeliche ) ed il reggitore del nostro universo è il Cristo. Lucifero faceva parte di un altro universo ma volle entrare nel nostro per sperimentare un autonomia rispetto alla creazione Voleva entrare sulla Terra, poiché il nostro pianeta sul quale abitiamo rappresentava un seme speciale della creazione, dove veniva introdotto il libero arbitrio,come esperimento che il Cristo realizzava nel processo dell’evoluzione cosmica. Cristo volle sperimentare la sua azione, non riconoscendone la sua vera natura. Pertanto permise che lui agisse sull’uomo , rendendolo sottomesso alle forze luciferine. A tal punto fu facile gioco che gli Anunnaki, una stirpe proveniente dal pianeta Nibiru, entrassero sulla Terra per estrarre oro, metallo che serviva al loro pianeta. Questa stirpe malefica estrasse oro in Africa, finchè si accorse che una scimmia umanoide, Homo sapiens, poteva essere clonata con la loro stirpe per creare una discendenza di semidei da utilizzare per l’estrazione del metallo. Ne nacquero le chimere ed i giganti, esseri viventi sperimentali, in attesa della forma definitiva della specie umana. Gli anunnaki presto sottomisero l’intero pianeta ,detenendone le leggi scientifiche ed economiche,che ancora oggi detengono attraverso la loro discendenza, riconducibile a quanto si avvale nelle più ristrette forme di sionismo. La Terra,da pianeta esperimento per il libero arbitrio avente lo scopo di introdurre la libertà e la compassione nell’universo, divenne il pianeta del dolore e della sofferenza, conoscendo la malattia e la morte, realtà sconosciute nel resto degli universi. Valle di lacrime fu l’appellativo che si legge nei testi della tradizione cattolica, valle che presto, ma non subito, si trasformerà nella valle dell’amore. Cristo ha definitivamente ripreso il comando durante il processo del cambiamento e porterà a termine il suo compito,lasciandoci vivere questi tempi della Rivelazione, altrimenti detti dell’apocalisse. L’umanità è in fase di risveglio e ai pochi risvegliati attuali si aggiungeranno miriadi di individui che si riconosceranno nell’avvento della nuova era. Gli Anunnaki o rettiliani, figli del dio serpente se ne andranno e l’umanità sarà liberata da millenni di schiavitù. Questa è l’ascensione, la preparazione all’età dell’oro, di cui Cristo sarà il reggitore. Egli sarà visibile per tutti coloro che ascenderanno mentre Gesù, che fu l’incarnazione del Cristo avvenuta due millenni orsono, tornerà per progettare le tappe future dell’evoluzione. Gli uomini dovranno riconoscerlo, poiché non si presenterà con la stessa forma di duemila anni fa a cavallo di un somarello ma verrà in forma moderna e futuribile.

Dal punto di vista geologico, la Terra è composta di due vortici energetici, a Nord con la punta rivolta verso ovest e a Sud con la punta rivolta verso est. I vortici si incontrano al centro e determinano la rotazione della Terra in senso antiorario. Presto il loro moto si fermerà e la rotazione della Terra avverrà in senso orario, determinando una serie di trasformazioni geologiche e climatiche, già in corso per l’effetto della ridotta rotazione dei vortici magnetici. Al fenomeno è da aggiungere la probabile cessazione temporanea dell’attività magnetica del Sole, in concomitanza con altre trasformazioni nell’interno del sistema solare e della galassia, che includono un riscaldamento globale ed una piccola glaciazione per la Terra.

Quello che avvenne nel mistero del Golgota, quando Gesù, ormai divenuto in toto il Cristo,versò il suo sangue sulla Terra, apportando in modo definitivo una trasformazione all’aura del pianeta, sta ora per essere completato. Dopo l’epoca lemurica, in cui fu introdotto l’ego come principio attivo della separazione e dell’autocoscienza nell’uomo, e dopo l’epoca atlantidea, la cui fine avvenne nel diluvio universale, sono giunte le varie epoche successive. In quella paleo indiana gli uomini cercarono un ritorno alla spiritualità attraverso l’insegnamento dei rishi e dei Veda,guardando al sole come ad una divinità che un giorno si sarebbe dovuta incarnare sulla Terra, che essi chiamarono Visva Karman. Nell’epoca persiana in cui gli uomini cominciarono a lavorare la terra, lo sguardo fu rivolto ad Ahura Mazdao, attraverso l’insegnamento di Zaratustra, cioè all’aura del sole. Nell’epoca egizia di Ermete trismegisto il sole divenne Osiride e la realtà femminile Iside,che teneva in braccio il figlio e con il piede reggeva la falce della luna, schiacciando la testa al serpente. Il figlio era Horus, il figlio di Dio .In Grecia il dio scendeva nel pantheon,apportando la perfezione divina alla fisicità.( Nei tempi cristiani, colei che fu Iside divenne Maria, la madre di Gesù e nei secoli successivi il culto alla Madonna divenne importante, tale da compensare l’eccessivo materialismo dell’era cristiana.) Prima dell’avvento del cristianesimo, fu il dio Mitra che sconfiggeva le forze inferiori rappresentate dal toro ed infine in Gesù di Nazareth l’aura del sole si incarnava e quell’aura era il Cristo reso manifesto, adempiendo a quanto detto nel vangelo di Giovanni “ Ed il Verbo si fece carne ed abitò fra noi.”La città di Roma ed il suo impero doveva rappresentare l’inizio della diffusione della buona novella” Cristo è sceso tra di noi ed è risorto. Così presto risorgerà l’umanità, caduta nella prigione dell’ignoranza e del materialismo”. Quell’epoca annunciata è quella attuale ed i tempi sono quelli che tutti stiamo vivendo ora, quelli della Rivelazione, i tempi del ritorno del Cristo .

Dunque questa è l’epoca della Pentecoste universale,la discesa dello Spirito Santo nella forma della nuova consapevolezza, dove l’umanità riacquisterà il ruolo che le appartiene. E’ l’epoca in cui l’energia femminile giungerà copiosa sulla Terra e riequilibrerà la polarità con l’energia maschile, che da millenni agisce in modo unilaterale sul pianeta. Le apparizioni mariane, come quella di Medjugorie e tante altre stanno a dimostrare la preparazione al ritorno alla spiritualità nella figura del Cristo. Il Santo Graal, la coppa che porta il sangue di Gesù, simboleggia la nuova coscienza cristica o cristallina, di cui i bambini della nuova era sono portatori. L’energia dello Spirito maschile si unisce alla coppa femminile per apportare visibilmente la nuova rivelazione. I misteri svaniranno e la consapevolezza sarà rappresentata dall’Io Sono, centro degli assi verticale ed orizzontale.

Noi siamo nell’essere e ci manifestiamo nell’apparire. Noi ed il Padre celeste siamo Uno .L’equilibrio tra il pensiero, il sentimento e la volontà rappresenteranno la meta da raggiungere, secondo una nuova filosofia della libertà.

Questa non è un’utopia ma esattamente quello che stiamo per realizzare.

Massimo Marinelli

 

 

Google Analytics Alternative