Translate "Metafisica del Colore"
Libro Metafisica del Colore
Tutti i ricavi della vendita
dell'e-book andranno
in beneficenza allo
"Sri Prema Charithable Village"
in India

Evideon Rivista On-line
 

Home Aforismi Sai Baba - Argomenti

Sai Baba - Argomenti

FAMIGLIA Al di là dell’illusione Pag. 11 “Mathro Devo Bhava" (riverisci tua madre come Dio), dicono i Veda. Quest’ingiunzione si deve estendere anche al paese dove siete nati, di cui dovete rispettare e seguire la cultura, così come dovete rispetto; colei che vi ha allevato con amore, cura e sacrificio.…
L’ESSERE (sat) Discorsi 88/89 volume I Essere-Coscienza-Beatitudine [33] pag.189 C’è dunque una sola cosa da rilevare: l'unità della Verità. La Verità è Dio e sta all'uomo seguirla. Essa si trova all'interno di ognuno. I Veda la descrivono come Essere, Coscienza e Beatitudine. Queste tre dimensioni sono presenti in ogni cosa.…
L’esperienza Al di là dell’illusione Pag.61 Voi siete oggi nel buio dell'ignoranza. La consapevolezza di essere la scintilla divina, racchiusa negli involucri della beatitudine, dell'intelletto, dei sentimenti, delle sensazioni e della sostanza organica, codesta consapevolezza è luce. Dovete accendere la vostra lampada, non potete camminare alla luce della lampada altrui,…
L ‘ESEMPIO Al di là dell’illusione Pag.62 Questa terra di Bharat ha da sempre indicato il modo di vivere che è: <<Se siete riusciti ad attraversare, aiutate gli altri a farlo". E significa attraversare il mare del turbine e del travaglio, del dolore e della sofferenza. Realizzatevi e aiutate gli altri…
LE ERE (Kali yuga...) Discorsi 88/89 volume I L’Era delle tenebre [1] pag.81 Incarnazioni del Divino Amore! Per ottenere la condizione più elevata durante il Kali-yuga, sarebbe sufficiente il Nome stesso di Dio. Questa è l’Era delle tenebre (Kali yuga). Non stancatevi di cercare la pace, giacché in essa troverete…
EQUILIBRIO   Al di là dell’illusione Pag.22 La storia del Signore non perde la sua squisitezza con il ripeterla. Jnana, Yoga e Karma appartengono a questa storia e sono dure da farsi, ma sono come il chutney, che è fatto di sale, chilly e tamarindo che, mescolati e macinati in…
EQUANIMITÀ Discorsi 88/89 volume I Equanimità [2] pag.193 Dovere principale di uno studente sta nello sviluppare e mantenere equanimità nel pensiero e nei rapporti con gli altri, poiché soltanto in condizioni di armonia e serenità interiore egli capirà nella giusta prospettiva che cosa significhi essere uomo- Infatti, solo colui che…
ENERGIA -SHAKTI ( Spirituale) Al di là dell’illusione Pag.38 La massima consapevolezza cui porta ogni sforzo spirituale è Brahma sathyam, Giagath mitya: Brahman è reale, il mondo è un misto di reale e irreale. Ogni atomo, ogni cellula è un fascio di energia, che esprime la volontà divina. Materia ed…
I 5 Elementi Corso estivo 1993 L'eterno "Io"  pag.35 – (36) ...Solo dopo l'esperienza della Divinità ogni cosa appare essere Divina. L'Universo é inondato di Divinità. Il mondo è lo stesso in tutti i quattro stati di JAGRAT, SVAPNA, SUSUPTI e TURIYA", Lo stato di TURIYA è infatti lo stato…
EGO -  EGOISMO Discorsi 88/89 volume I Amore, non egoismo [39] pag.56 Incarnazioni del Divino Amore quali voi siete, dovete far nascere l’amore in voi se non volete essere inferiori agli stessi animali che, almeno, dimostrano di avere qualche sentimento affettuoso, mentre sembra che l'uomo abbia soltanto affetti egoistici. Eliminate…
L’educazione   Discorsi 88/89 volume I Servizio nell’educazione [14] pag.147 Oggigiorno, la gente deve affrontare una gran quantità di problemi e difficoltà per vivere. In considerazione di ciò, bisognerebbe recarsi nei villaggi per spiegare l’autentico significato della parola “servizio” e per insegnare ad intraprendere le attività nel modo più corretto.…

Paura Featured

LA PAURA DIARIO SPIRITUALE - 2 Perché aver paura, se ci sono qua Io? Riponi in Me tutta la tua fede. Io ti guiderò e ti proteggerò. Perché aver paura, quando la tua sicurezza ti è garantita dalla Verità, dalla Giusta Azione, dall'Equità e dall'Amore? Quando saprai che il Signore…
Discorsi 88/89 volume I Tre madri [13] pag.74 I poteri di Durga, Lakshmi e Sarasvati sono nascosti nelle facoltà e nell’organismo umano che, senza la loro presenza non sarebbe in grado di compiere le sue funzioni né di insegnare a vivere con moderazione, proprio come fa una madre. L’uomo è…
Al di là dell’illusione Pag.32 Finché persiste la consapevolezza del Deha (del corpo), il Bhakta è il servo, e Dio è il padrone. Finché l'individuo sente di esser separato dagli altri, egli è una parte, e il Signore è il tutto. Via via che progredisce verso quello stato, quando travalica…
Discorsi 88/89 volume I Un passato di sprechi [38] pag.127 Incarnazioni del Divino Spirito, finora avete già sprecato troppo tempo. Circa il 75% della vostra vita viene dedicata soltanto ad attività terrene. Quali sforzi state facendo per raggiungere Dio? Il passato è passato. Pensate almeno a non ripetere lo stesso…
Al di là dell’illusione Pag.111 In questo paese la donna è onorata come la Lakshmi (dea della fortuna) della casa, come la Dharmapathni, la compagna nel pellegrinaggio verso Dio e verso la realizzazione del sé, e come la padrona della casa. Se le donne sono contente, sane e sante, gli…
Al di là dell’illusione Pag.48 Il loto che è nel cuore dell'uomo implora il sole, lo splendore del Signore, ma è difficile arrivarci. Solo con il distacco da tutti gli affetti del mondo lo potrà ottenere. Dio è l'entità più vicina e più cara, ma l'ignoranza Lo nasconde all'occhio. L'amore…
Al di la’ dell’illusione Pag.48 Invece di trasformare il suo cuore, la sua casa, il suo villaggio, il suo stato e il mondo intero in un Prashanti Nilayam, in una dimora di pace al di là di ogni immaginazione, l'uomo ha fatto del mondo un'arena ove lottano le passioni più…
Al di là dell’illusione Pag.81 Molti di voi Mi sentono dire queste cose un anno dopo l'altro, ma pochi di voi fanno il primo passo nel Sadhana. Voi Mi chiedete che continui a parlare e vi annotate ciò che dico, con l'intenzione di rileggerlo ma, senza metterlo in pratica, ciò…
  Al di là dell’illusione Pag.12 Bharatavarsha (l’india) tenne sempre dinanzi a se l'ideale del Dharma. Esso rappresenta la via verso la gioia, la contentezza e la pace, e quindi della forza. Oggi la via è nascosta da una vegetazione di rovi e di spine, ponti e muraglie sono danneggiati.…
Al di là dell’illusione Pag.32 La Bhakti non è un'uniforme da indossare solo alla sera del giovedì, quando vi riunite per il Bhagian, e da togliere poi. Dev'essere l'adozione di un atteggiamento di umiltà, onorando i genitori, i maestri, gli anziani, e tutti gli altri: è un modo di pensare,…
Discorsi 88/89 volume I Costanza e decisione [1] pag.193 Il requisito più importante per qualunque cosa l’uomo intenda realizzare è una ferma e risoluta determinazione. Chi tentenna, non riuscirà mai ad ottenere alcunché, nemmeno le più piccole cose - Una mente che non vacilla e un'energica risolutezza sono qualità essenziali…
Al di là dell’illusione pag.43 Alcuni chiedono: <<Come possiamo guadagnarci da vivere se ci attacchiamo alla verità?>>. Ebbene, voi non potrete sfuggire alla morte, quale che sia il mondo in cui passerete i vostri giorni. E’ molto meglio morire aderendo alla verità, che andare verso la morte franando nell'errore. Il…
Al di là dell’illusione Pag.54 Ogni passo che fate verso Dio vi toglie, uno dopo l'altro, tutti gli attaccamenti al mondo. Come poterono le Gopi ritenere la loro coscienza fisica ? Dhruva andò nella foresta a pregare Dio per potersi sedere in grembo al padre, desiderio assai comune e davvero terreno.…
Al di la’ dell’illusione Pag.14 …I Veda e le Shastra insegnano che l'uomo può giungere a questo stato di felicità considerando la sua attività come un dovere, la sua adorazione come dedizione e rivelazione dell'unità dell'Universo, con la certezza che questo rispetto del dovere e questa dedizione ripuliranno la sua…
Discorsi 88/89 volume II Yama e Niyama [2] pag.157 In che cosa consistono i veri valori umani? L’uomo si santifica quando comprende che cosa significhi veramente il controllo dei sensi (Yama) e la rigorosa osservanza delle discipline spirituali (Niyama). Il controllo dei sensi implica cinque pratiche: la Non violenza, la…
Discorsi 88/89 volume II Il campo del cuore [13] pag.68 sea Un agricoltore che desidera far crescere un raccolto nel campo ha dei passi preliminari da compiere: irrigare, concimare, arare, dissodare il terreno, seminare, Nel terreno ci vanno semi o germogli. Quando i semi germogliano, si devono estirpare le erbacce…
Al di là dell’illusione Pag.25 Oggidì, in ogni campo, lo studioso e il dotto soffrono di una grave malattia, che chiamerei "sottosviluppo del tessuto morale". Nei piani di sviluppo nazionale non si fa menzione dell'accrescimento delle virtù, e chi è virtuoso è deriso come "ignorante" che non conosce l'arte di…
Discorsi 88/89 volume I Una cultura incompresa [4] pag.34 La giustizia sociale vigente in India non trova posto in quei paesi che non sanno capire la filosofia indiana, i cui principi insegnano a santificare la vita quotidiana con la spiritualità. Le Upanishad ammoniscono che non bisogna odiare nessuno: "Chi vi…
Al di la’ dell’illusione Pag.17 Voi dovete apprendere e praticare ciò che nella Ghita è detto Vibhaga Yoga. Nell'espressione della Ghita <<Kshetra Kshetrajna-Vibhaga-Yoga>>, il termine Vibhaga significa divisione, discriminazione, separazione di una cosa dall'altra. Comprendere la distinzione tra lo Kshetra (il corpo, il "campo") e lo Kshetrajna (chi ha coscienza,…
Al di la’ dell’illusione Pag.17 Voi dovete apprendere e praticare ciò che nella Ghita è detto Vibhaga Yoga. Nell'espressione della Ghita <<Kshetra Kshetrajna-Vibhaga-Yoga>>, il termine Vibhaga significa divisione, discriminazione, separazione di una cosa dall'altra. Comprendere la distinzione tra lo Kshetra (il corpo, il "campo") e lo Kshetrajna (chi ha coscienza,…
Discorsi 88/89 volume II Concentrazione, Contemplazione Meditazione [26] pag.163 Se volete dunque raggiungere quel Principio trascendentale, dovrete trascendere le limitazioni dei sensi, per mezzo della Meditazione. La Meditazione non è la stessa cosa della concentrazione. La concentrazione è ancora nel dominio dei sensi. Se stiamo guardando, sono gli occhi che…
Al di la’ dell’illusione Pag.122 Chi è legato dal Deha-AtmaBuddhi (l'idea erronea di essere solo il corpo e nulla più) non può sperare mai di vincere il Karma. Per essere sicuri della vittoria bisogna acquistare la Brahma-Atma-Buddhi (la consapevolezza di essere proprio Brahman e nulla di meno). Tutte le azioni…
Al di là dell’illusione Pag.9 Questa Jnana non è un attributo dell’Assoluto universale, Paramatma: è Paramatma stesso. Le Upanishad dicono: <<Sathyam Jnanam Brahman>> è verità, sapienza, eternità). Jnana è il compimento, la meta, la consumazione. L'uomo senza saggezza è brutto come un volto senza naso, qualunque scopo si prefigga nella…
Al di là dell’illusione Pag.61 Per raggiungere questa A-bheda Jnana (sapienza universale) l'uomo ha due vie: l'interna e l'esterna. L'esterna è il Nishkama-Karma, quella dell'attività che non ha attaccamento ai suoi risultati, perché viene dedicata a Dio. Il Sadhana interiore è la via di Dhyana e Samadhi. Nella terminologia vedantica…
Discorsi 88/89 volume I La comunicativa [28] pag.211 Cari studenti, questo è per voi l'ultimo anno di studio, dopo il quale entrerete nel mondo. La prima cosa che dovrete imparare è avere una buona comunicativa. Non significa unicamente parlare con gli operai, con la direzione e così via. Comunicativa significa…
Discorsi 88/89 volume I Sita e Ravana [9] pag.83 Sita, figlia della Madre Terra, impartì a Ravana una lezione singolare. Ignorando che Sita è la stessa Natura, Ravana cercò di cattivarsela ed un giorno, avvicinatala, incominciò a farle la descrizioni dei propri poteri, qualità e magnificenze. Per cominciare si presentò…
Al di la’ dell’illusione Pag.32 Disse Arjuna a Krishna: “Sono venuto su questo campo di battaglia come un Dhiira, ed eccomi divenuto un Diina, perché non sono che uno strumento nelle Tue mani”. Argiuna era un Cinmayamurthi e non, come si immaginava, un Mrnmaymurthi. Egli era un uomo imbevuto di…
Discorsi 88/89 volume I Dio è latente [8] pag.173 Dall'antichità ai giorni nostri sono stati usati tutti i tipi di parole per descrivere il Divino, ma nessuno è riuscito a far luce sulla reale verità di Dio. Il Divino è presente in tutto ed ogni forma Gli appartiene. Come descrivere…
  Discorsi 88/89 volume I Sobrietà nel cibo [19] pag.75 Lakshmi entra nell’uomo con gli alimenti, ed anche in questo caso bisogna stare molto attenti agli sprechi. Mangiare e bere con moderazione è una regola saggia oltre che benefica. Il cervello funziona bene quando il nutrimento è sobrio e regolare.…
Dhyana Concentrazione sulla luce (Jyoti) - pag.20 - Hislop - Svami, alcuni occidentali meditano sulla luce, non nella forma definita della fiamma di una candela (jyoti), bensì con una luce amorfa e, concentrandosi su di essa, la proiettano mentalmente. E’ corretto usare una luce informe per concentrarsi? Sai - Non…
Discorsi 88/89 volume I Le feste [30] pag.54 Si dovrebbe cercare di capire il vero significato delle cose. C'è per esempio, l’usanza di celebrare le festività religiose, e si trascorrono come se fossero domeniche o giorni di vacanza. Ma quelle feste sono sacre e devono essere dedicate a Dio -…
La scienza di Dio I frutti dell'azione [1] pag.197 Dei tre strumenti che impiega l'uomo uno per pensare, il secondo per parlare e il terzo per agire quest'ultimo è il corpo che, con le sue mani, è pronto a trasformare in atto il pensiero espresso dalla parola. L’azione, il lavoro,…
Discorsi 88/89 volume II I colori del sole [34] pag.134 Incarnazioni del Divino Amore, le parole e i sentimenti del Signore spaziano dovunque. Eccovi un piccolo esempio. Si dice che tutte le caste siano state create da Dio. Si crede davvero che sia Lui ad aver voluto le quattro caste.…
Discorsi 88/89 volume I L’elemosina [14] pag.24 L’elemosina è simbolo del sacrificio e chi la fa non ci rimette, anzi, riceverà molto di più di quanto ha offerto. Ma l'offerta dev'essere spontanea e non bisogna aspettarsi niente in cambio. Quando si fa una semina, la terra restituisce un raccolto cento…
Al di là dell’illusione pag.38 La ricchezza in cui oggi si crede è fatta di possessi, di edifici, di beni materiali e ci siamo sperduti nella pazza ricerca di valori effimeri, che non sono una reale ricchezza, capaci di darci felicità abbondante e durevole. La nostra ricchezza è il carattere…
Discorsi 88/89 volume I Il canto collettivo [16] pag.137 Come far questo? Il mezzo più facile è il canto del Nome del Signore. In questo senso i Veda hanno affermato che ci si identifica con l'oggetto della propria conoscenza. La causa e il principio fondamentale che sta dietro l'Amore è…
La scienza di Dio La vera fama viene da una vita retta [12] pag.71 Ogni virgola di questi consigli dati agli allievi è di una potenza elevatissima, Dharmavyadha si guadagnò una fama perenne per il servizio devoto offerto al padre e alla madre. Rama e Harischandra ebbero fama immortale a…
Al di là dell’illusione Pag.65 Le qualità cattive sono i Kaurava (una delle due schiatte nella guerra narrata dal Mahabarata), e le buone, Sathya, Dharma, Shanti, Prema e Ahimsà, sono i cinque fratelli Pandava. Le qualità malvagie sono in gran numero, come i Kaurava. La battaglia si svolge in ogni…
Al di la’ dell’illusione Pag.118 Come si possono servire gli altri o il Signore che sta in tutti, mentre i sensi distolgono da quel servizio, o le passioni si affacciano per macchiare l'amore che ispira il servizio? Il Lokesa (Dio protettore del mondo) si occupa di spargere Ananda nel Loka;…
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 2
Per iniziare a leggerlo...

I Libri del Mese
Prossimi eventi
Calendario
« November 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
Google Analytics Alternative